fbpx
bando fino a 10 mila a fondo perduto

Bando Voucher Digitali impresa 4.0 – 10 mila euro a fondo perduto per digitalizzare la tua impresa

Bando Voucher Digitali impresa 4.0 (anno 2020) – Cosa sapere!

 

Il Bando Voucher Digitali impresa 4.0 è una iniziativa promossa dalla camera di commercio industria, artigianato e agricoltura di Roma per diffondere la cultura digitale.

 

 

A chi è rivolto?

 

Il Bando  è rivolto a tutte le micro, piccole e medie imprese (sigla MPMI), di tutti i settori economici che necessitano di servizi informatici o consulenza sui software o attrezzature che appartengono al campo digitale, anche finalizzate ad approcci green oriented del tessuto produttivo del territorio.

Sono ammissibili alle agevolazioni le imprese di tutti i settori che abbiano sede legale e/o unità locale nella circoscrizione territoriale della Camera di commercio di Roma. Le imprese devono essere attive, in regola con l’iscrizione al Registro delle Imprese e con il pagamento del diritto annuale. Non possono partecipare le imprese che hanno ricevuto il contributo in una delle precedenti edizioni del Bando (2017-2019).

 

Qual è la sua intenzione e perché è importante?

 

Il bando è mirato a sviluppare la capacità di collaborazione tra MPMI con aziende qualificate nel campo dell’utilizzo delle tecnologie I4.0, con progetti mirati all’introduzione di nuovi modelli di business 4.0 o modelli green oriented.

Si vuole favorire interventi di digitalizzazione e automazione funzionali alla continuità operativa delle imprese durante l’emergenza sanitaria da Covid-19 e alla ripartenza nella fase post-emergenziale.

A quanto ammonta l’agevolazione finanziaria?

 

Le risorse complessivamente stanziate dalla Camera di commercio a disposizione dei soggetti beneficiari ammontano a euro 1.250.000,00. Le agevolazioni sono accordate sotto forma di voucher. Il voucher ha un importo unitario massimo di euro 10.000,00, a fronte di un investimento minimo di euro 3.000,00. L’importo del contributo è pari al 70% dei costi ammissibili al netto dell’IVA ove soggettivamente detraibile.

 

Quali sono le spese ammissibili?

 

  1. servizi di consulenza e/o formazione relativi a una o più tecnologie tra quelle previste dal Bando;
  2. acquisto di beni e servizi strumentali, inclusi dispositivi e spese di connessione, funzionali all’acquisizione delle tecnologie previste;
  3. spese per l’abbattimento degli oneri di qualunque natura (spese di istruttoria, interessi, premi di garanzia, ecc.) relativi a finanziamenti, anche bancari, per la realizzazione di progetti di innovazione digitale riferiti alle tecnologie previste. Tali spese non possono superare il limite del 10% del costo totale del progetto finanziato e non possono essere riferite a un medesimo finanziamento già presentato nell’ambito di uno dei Bandi della Camera di Commercio di Roma.

 

Quali ambiti tecnologici deve riguardare?

Gli ambiti tecnologici di innovazione digitale ricompresi nel presente Bando devono riguardare almeno una tecnologia dell’Elenco 1 con l’eventuale aggiunta di una o più tecnologie dell’Elenco 2.

Elenco 1

Utilizzo delle seguenti tecnologie, inclusa la pianificazione o progettazione dei relativi interventi e, specificamente:

a)  robotica avanzata e collaborativa;

b)  interfaccia uomo-macchina;

c)  manifattura additiva e stampa 3D;

d)  prototipazione rapida;

e)  internet delle cose e delle macchine;

f)  cloud, fog e quantum computing;

g)  cyber security e business continuity;

h)  big data e analytics;

i)   intelligenza artificiale;

j)  blockchain;

k)  soluzioni tecnologiche per la navigazione immersiva, interattiva e partecipativa (realtà aumentata, realtà virtuale e ricostruzioni 3D);

l)   simulazione e sistemi cyberfisici;

m)  integrazione verticale e orizzontale;

n)  soluzioni tecnologiche digitali di filiera per l’ottimizzazione della supply chain;

o)   soluzioni tecnologiche per la gestione e il coordinamento dei processi aziendali con elevate caratteristiche di integrazione delle attività (ad es. ERP, MES, PLM, SCM, CRM, incluse le tecnologie di tracciamento, ad es. RFID, barcode, etc);

p)   sistemi di e-commerce;

q)  sistemi per lo smart working e il telelavoro;

r)   soluzioni tecnologiche digitali per l’automazione del sistema produttivo e di vendita per favorire forme di distanziamento sociale dettate dalle misure di contenimento legate all’emergenza sanitaria da Covid-19;

s)  connettività a Banda Ultralarga.

 

Elenco 2

utilizzo di altre tecnologie digitali, purché propedeutiche o complementari a quelle previste al precedente Elenco 1:

a)  sistemi di pagamento mobile e/o via Internet;

b)  sistemi fintech;

c)  sistemi EDI (electronic data interchange);

d)  geolocalizzazione;

e)  tecnologie per l’in-store customer experience;

f)   system integration applicata all’automazione dei processi;

g)  tecnologie della Next Production Revolution (NPR);

h)  programmi di digital marketing.
 

Quali sono i termini e le modalità d’invio?

 

Le domande devono essere trasmesse esclusivamente in modalità telematica con firma digitale, attraverso lo sportello on line “Contributi alle imprese” all’interno del sistema Webtelemaco Infocamere. Servizi e-gov, per inviare la domanda clicca qui.

Attenzione: il termine per la presentazione delle domande è previsto solo dalle ore 14:00 del 1° agosto 2020 alle ore 21:00 del 31 dicembre 2020.

 

Come verranno valutate le domande e le graduatorie?

 

1.Le domande vengono valutate con la modalità “a sportello”secondo l’ordine cronologico di presentazione. Oltre al superamento dell’istruttoria amministrativa-formale, è prevista la verifica da parte della Camera di Commercio dell’attinenza della domanda agli ambiti tecnologici.

2. È facoltà dell’Ufficio competente richiedere all’impresa tutte le integrazioni ritenute necessarie per una corretta istruttoria della pratica, con la precisazione che la mancata presentazione di tali integrazioni entro e non oltre il termine di 10 giorni di calendario dalla ricezione della relativa richiesta comporta la decadenza della domanda di voucher.

3. L’istruttoria si conclude con l’adozione di un provvedimento di concessione del contributo o di esclusione, debitamente motivato, che viene comunicato all’impresa interessata.

 

Come funziona la rendicondazione?

 
Bando Voucher Digitali impresa 4.0La rendicontazione deve essere presentata entro il 31 marzo 2021 con le medesime modalità di invio della domanda attraverso lo sportello on line “Contributi alle imprese” all’interno del sistema Webtelemaco Infocamere – Servizi e-gov: clicca qui.
Le spese possono essere sostenute a partire dal 1° gennaio 2020 fino al termine di presentazione della rendicontazione.

Alla rendicontazione deve essere allegata la seguente documentazione:

a)  modulo di rendicontazione, firmato digitalmente dal Legale Rappresentante dell’impresa, in cui siano indicate le fatture e gli altri documenti contabili aventi forza probatoria equivalente riferiti alle attività e/o agli investimenti realizzati, con tutti i dati per la loro individuazione e con l’attestazione di conformità all’originale;

b)  copia delle fatture e degli altri documenti di spesa;

c)  copia dei pagamenti effettuati esclusivamente mediante transazioni bancarie verificabili;

d)  copia del piano di finanziamento per il progetto di digitalizzazione (se presentato);

e)  nel caso di attività formativa, dichiarazione di fine corso e copia dell’attestato di frequenza per almeno l’80% del monte ore complessivo;

f)   relazione finale firmata digitalmente dal Legale Rappresentante dell’impresa di consuntivazione delle attività realizzate.

È inoltre richiesta all’impresa beneficiaria la valutazione della propria maturità digitale attraverso un sistema di autovalutazione (tramite compilazione del questionario on-line “Selfi4.0” disponibile sul portale www.puntoimpresadigitale.camcom.it) e/o attraverso la valutazione guidata “Zoom 4.0” realizzata dal Punto Impresa Digitale presso l’azienda.

 

Se hai intenzione di presentare il tuo progetto digitale puoi rivolgerti a noi, possiamo aiutarti e fornirti l’aiuto tecnologico di cui hai bisogno.

>> Chiamaci  allo 06/45 66 58 57.

 

 

 

 

 

 

 

Debora
No Comments

Post a Comment

Comment
nome
Email
Website